L’alimentazione giusta per l’esposizione al sole

Sta arrivando l’estate e, anche se per adesso il freddo continua ad imperversare, il sole arriverà spesso a scaldare i nostri visi…o a bruciarli! Ritorna il dilemma estivo: mi espongo o no? Quando si tratta noi nostri piccoli non ci sono dubbi: proteggere e prevenire! La prevenzione è la parte del lavoro più difficile, ma anche quella che ha maggiore durata e efficacia nel tempo, in questo caso la prevenzione riguarda l’alimentazione che facciamo e il tipo di abbigliamento bambini che decidiamo di adoperare. La maggior parte delle vitamine che ci servono per rafforzare la nostra pelle contro i raggi troppo violenti per il sole si trovano in alcuni alimenti che adesso di virò. La vitamina D è quella da ricercare. Nonostante sia consigliata un’esposizione ai raggi solari di circa 20 minuti al giorno di mani e viso, molte persone presentano carenze di questa vitamina , è importante quindi esporti al sole in alcuni orari specifici, in particolar modo se portiamo al mare bambini e neonati: gli orari migliori sono la mattina presto fino alle 10 e il pomeriggio dopo le 17…sono anche i momenti in cui la spiaggia è più tranquilla così che i bambini possono giocare in completa libertà senza dai fastidio a chi va in spiaggia per dormire…Tra gli alimenti possiamo iniziare da quelli ricchi del famoso beta-carotene che agisce nel nostro organismo  svolgendo un’azione prevalentemente antiossidante e trasformandosi in vitamina A, preziosa vitamina per la vista e per proteggere la pelle dall’invecchiamento. Ne sono certamente ricchi frutta e verdura come: le albicocche, i cachi, i meloni, le pesche, le arance, l’avocado, le carote, i pomodori, la zucca gialla, i peperoni rossi ma anche verdure a foglia verde come gli spinaci, i broccoli, le rape e la cicoria. È contenuto infine in altri alimenti di colore giallo come il mais e la curcuma. Anche grazie ai cereali possiamo proteggerci, come con il miglio che, oltre alla pelle, rinforza anche le unghie ed i capelli, il  grano integrale, sotto forma di pane con lievito madre, germogli, come chicco nelle zuppe invernali e nelle insalate fredde…

cicerchia_castelluccio