Un tocco magico per la cura dei tuoi capelli

Toccomagico è un marchio nato dalla passione. Dall’amore per i prodotti professionali destinati alla cura dei capelli da parte del suo fondatore, Amulio Sarra, che ha sempre coniugato l’attenzione per le tendenze e le tecniche sempre più innovative con il rispetto per la salute della cute e della struttura naturale dei capelli, tanto che questo brand è stato il primo ad utilizzare estratti di erbe per la realizzazione delle tinture. Da oltre settant’anni Toccomagico si distingue per la continua ricerca e per l’innovazione finalizzate alla formulazione di prodotti di elevata qualità e si declina con ecosostenibilità perché utilizza solo ingredienti organici ed eco certificati, prevalentemente di origine naturale e lavorati con processi che non inquinano l’ambiente. La passione del suo fondatore si è arricchita, negli anni, con la determinazione dei suoi successori che ha portato alla creazione di un vero e proprio laboratorio supervisionato da chimici industriali, farmaceutici e organici che gestiscono un rigoroso e attento controllo di qualità in tutte le fasi della realizzazione dei prodotti, a partire dalla scelta delle materie prime, acquistate solo da fornitori certificati e garantite da una scheda di sicurezza che ne attesta la qualità, la provenienza e l’utilità.

Tutti i processi produttivi rispettano l’integrità degli ingredienti utilizzati per non inficiarne l’efficacia. Il prodotto che esce dal laboratorio non viene immediatamente messo in commercio, viene prima testato e sottoposto alla valutazione di tecnici che ne suggeriscono eventuali modifiche per il raggiungimento di un risultato mai inferiore all’eccellenza. Il controllo di qualità prevede controlli chimico-fisici, organolettici e microbiologici che possano garantire la stabilità e la sicurezza del prodotto anche dopo il confezionamento, fino alla data di scadenza, come previsto dall’ordinamento legislativo internazionale. La continua ricerca ha portato alla formulazione di oltre 100 trattamenti e prodotti di styling altamente performanti, appositamente studiati e destinati all’uso professionale. Una gamma ampia e completa che mette a disposizione degli acconciatori tutti gli strumenti necessari per ogni trattamento di natura tricologica, le maschere, gli shampoo, i sieri, le mousse, i gel e le tinture come il Color-ton, un colore a base di estratti vegetali emollienti e idratanti che lasciano i capelli morbidi e lucidi. L’acconciatore che sceglie i prodotti Toccomagico per il suo salone ha la certezza di utilizzare prodotti sicuri, dagli standard elevatissimi che soddisfano le aspettative della clientela più esigente.

Icf cura il tuo fedele amico al meglio

Esattamente come gli esseri umani anche cani e gatti hanno patologie di varia natura, a volte congenite a volte sporadiche che, per essere curate, necessitano di prodotti specifici. Per questo motivo Ifc ha studiato delle terapie farmaceutiche non aggressive che non prevedono l’uso di antibiotici in prima battuta: se l’animale soffre frequentemente di dermatite, può correre il rischio di insensibilizzarsi al principio attivo e rendere così nulla la terapia aggressiva.
Ifc ha creato una serie di prodotti otologici, dermatologici, stomatologici e oftalmologi per offrire una soluzione ai problemi più frequenti che riguardano gli animali da compagnia e quelli da lavoro, i quali sono testati clinicamente prima di essere immessi sul mercato.
Tra i prodotti otologici c’è Peptivet, il gel ad azione eudermica adatto sia per i cani che per i gatti che contrasta l’irritazione cutanea e ripristina la barriera protettiva: bastano pochi spruzzi dopo la pulizia dell’orecchio e associato allo shampoo Clorexyderm produce un’azione disinfettante della cute.

Ci sono tantissimi altri prodotti per il trattamento della cute dell’animale: cani come i Boxer o i Bulldog sono molto soggetti alle infezioni dermatologiche, per questo Ifc ha studiato le salviette umidificate Clx Wipes per pulire delicatamente la loro pelle in maniera non aggressiva. Se la pelle invece risulta essere disidratata la formula di Elastopad mira ad ammorbidire la cute e a ripristinare la normale elasticità soprattutto nelle zone più esposte come i cuscinetti o il tartufo, particolarmente importanti nei cani da caccia; per ogni problema Ifc propone prodotti specifici sottoforma di shampoo, spray o creme in modo da far tornare pelo e cute perfetti.
Per gli animali che invece soffrono di problemi al cavo orale, infiammazioni o irritazioni, è stato creato Stomodine, il gel con clorexydina molto appetibile che riduce l’accumulo della placca e mantiene sana tutto il cavo oro-faringeo ed è particolarmente indicato nei gatti affetti da FeLV o FIV.
I problemi degli occhi vengono affrontati grazie a Iryplus che mette in atto un’azione emolliente, idratante, lenitiva e protettiva: indispensabile in caso di congiuntiviti, è adatto sia per i cani che per i gatti quando urge rimuovere incrostazioni o muco dalla zona perioculare.

 

Abbigliamento e accessori per l’alta quota

L’inverno è ormai giunto al suo culmine e il periodo migliore per scoprire le bellezze delle Alpi e dei boschi è proprio quello che va da metà gennaio fino al termine di febbraio. Niente di meglio di una bella giacca a vento di ottima qualità oppure di un paio di sci per apprezzare appieno le piste imbiancate di località come Cortina, Sestrière oppure Cervinia. Se sei alla ricerca di accessori oppure di capi di abbigliamento che ti consentano di trascorrere un’avventura in alta quota davvero indimenticabile, non perdere l’opportunità di acquistare online. Lo shop sul web è sempre più diffuso e selezionato dalle persone. I vantaggi degli acquisti online sono numerosi e ti permetteranno di assicurarti oggetti davvero interessanti scoprili su bottero ski, perfetti per una vacanza o anche un semplice week-end un po’ diverso dal solito.

Rispetto ai classici negozi oppure rivenditori fisici, infatti, gli shop online assicurano grandi vantaggi a tutti gli acquirenti. In primo luogo il prezzo degli accessori per la montagna, solitamente piuttosto alto, risulterà notevolmente più basso in caso di acquisti su internet.

Le offerte presenti sui siti ti daranno la possibilità di comprare giacche, guanti, sciarpe e berretti di alta qualità, con un rapporto qualità-prezzo davvero ottimale e in grado di soddisfare pure i più esigenti. I pagamenti risultano sicuri e le consegne dei materiali sono affidabili e veloci, consentendoti di avere la merce prescelta già pochi giorni dopo il loro acquisto. Sempre più persone si rivolgono verso gli acquisti online, in virtù della convenienza degli acquisti e della semplicità dell’operazione.

Comprare capi di abbigliamento sciistico o dedicato alla montagna è infatti molto semplice. Una volta individuato il sito, sia esso quello di un rivenditore oppure quello dell’azienda in cui è presente un catalogo online, è sufficiente selezionare il prodotto che maggiormente ti interessa. L’opzione carrello ti permette di aggiungere oppure togliere gli accessori che vuoi portarti a casa, selezionando di volta in volta i colori oppure le taglie disponibili. A questo punto basterà immettere le tue informazioni di recapito e l’indirizzo verso il quale verrà consegnato il prodotto. Se sei alla ricerca di un’opzione ideale per partire verso le alte quote alpine, l’acquisto online rappresenta sicuramente la scelta migliore per te.

Tante proposte moda invernali

Per l’inverno 2016-2017, le proposte di Fay per la donna sono influenzate dalla femminilità e da un tocco di romanticismo: ricami floreali, frange ma anche cuoio e pelle scamosciata. Tutto nei colori di stagione blu, nero, rosa e sabbia. Le maglie devono essere calde e avvolgenti, meglio se over size: ecco quindi una vasta scelta di maxi pull e maglioni a girocollo. Gli abiti sono corti sopra al ginocchio, come quello in seta con decorazioni floreali, ruches e chiusura con bottoncini. Il tocco finale che dona luce al vestito e al viso è un grazioso colletto con piccoli cristalli. Se si preferisce il total black, allora l’abito in satin nero con frange laterali e ricami floreali argentati sulla vita è la scelta ideale. E che dire del prezioso esemplare a maniche lunghe in seta sui toni dell’argento, decorato con paillettes e frange di perline fino sotto al ginocchio? Per proteggersi dal freddo, c’è il comodo parka in stile urban, in tessuto tecnico trapuntato e imbottitura in piuma, reso più elegante dall’inserto di pelliccia sul cappuccio, per saperne di più clicca qui. Oppure, direttamente dalle sfilate, lo splendido cappotto doppio petto in cashmire, con ricami a fiori sulle maniche e bottoni araldici.
abbigliamento-donna

Per dare al look un tocco country folk, il capo must sono i pantaloni in pelle scamosciata con inserti in pelle liscia e piccole borchie. E non possono mancare i jeans, rigorosamente skinny ed elasticizzati.
L’influenza romantic-folk si avverte anche negli accessori: borse in pelle, scamosciate, con ricami floreali o frange.
L’uomo invece si veste con eleganza e classicità: ecco quindi uno splendido double coat classico e raffinato, in lana e cashmere. Oppure, per un look più casual, un piumino più moderno e pratico, in tessuto tecnico e con doppia chiusura con zip e bottoni. Pantaloni chinos, da scegliere in nero, bianco, beige, marrone, verde o blu, con una camicia a colletto button down, nelle originali versioni con micro decorazioni floreali, a quadri o a righe. Per completare il look, uno dei caldi maxi pull, girocollo o cardigan nei colori di stagione. Oppure il particolare maxi cardigan con decorazioni geometriche Fair Isle.

Bambini alla moda e felici

Se, fino a qualche anno fa, vestirsi alla moda era una priorità riservata agli adulti, con il passare del tempo anche i più piccoli hanno iniziato a dimostrare di avere le idee chiare sull’abbigliamento da indossare, a scuola e nel tempo libero. La precocità nel campo della moda ha portato non solo alla nascita di negozi d’abbigliamento in molti centri urbani, ma ha anche visto sorgere di diversi siti specializzati nella vendita online di vestiti per bambini. È sufficiente accedere ad uno degli e-shop esistenti per trovare con facilità il proprio brand preferito, oppure per acquistare al prezzo desiderato. Questo mercato ha diversi innegabili vantaggi. Innanzitutto, optando per lo shopping online è possibile portare a termine l’operazione comodamente dalla propria abitazione, senza essere sottoposti all’inevitabile stress che comporta il doversi recare in diversi negozi reali, tra traffico, code davanti ai camerini e alle casse, e difficoltà nel trovare le taglie.

È sufficiente selezionare dal proprio Pc la marca preferita, il capo di abbigliamento desiderato, la taglia e la modalità di pagamento. Nella maggior parte dei casi l’ordine viene mandato avanti il giorno stesso o, comunque, entro pochissimi giorni, ricevendo quanto ordinato direttamente a casa, tramite corriere. Tornando alle modalità di pagamento disponibili, se i negozi online inizialmente ammettevano solamente la carta di credito, attualmente è possibile scegliere tra diverse soluzioni, inclusi bonifico, pagamento in contrassegno e Paypal. Inoltre, la concorrenza tra i diversi e-shop dedicati alla moda ha portato questi ultimi ad effettuare numerose promozioni a tempo, attraverso le quali i clienti possono usufruire di sconti particolarmente allettanti, risparmiando cifre importanti. Un aspetto che merita di essere sottolineato, è il fatto che sono sempre di più i marchi famosi ad aver scelto la strada della vendita online. Ormai, dal punto di vista della qualità i negozi d’abbigliamento in rete non hanno nulla da invidiare alle boutique. È possibile trovare, in ogni momento, capi perfettamente rifiniti; i vestiti in cotone, ad esempio, una volta ricevuti a casa sono in grado di sorprendere in virtù della loro morbidezza. Infine, viene dedicata una sempre maggiore attenzione, da parte degli stessi negozi che vendono online abbigliamento per bambini, all’aggiornamento della merce, per seguire le ultime tendenze del mercato.

Bimbe alla moda ecco alcuni consigli

Le nuove tendenze moda bimba vengono come ogni anno presentate a Pitti Bimbo 81, il salone internazionale dell’abbigliamento per bambini. La primavera è iniziata ormai da qualche settimana, i primi tepori si fanno sentire ed è quindi ora di togliere il cappottino alla bimba e di dare uno sguardo ai nuovi trend della moda primavera estate 2016, sia per quanto riguarda i modelli, che i colori ed i tessuti.

Le mamme dall’animo romantico e fantasioso saranno accontentate anche quest’anno, vista la quantità di tulle, organza e pizzo che si è vista sulle passerelle: per essere alla moda in questa stagione primavera estate 2016, le bimbe devono però abbinare a vestitini di pizzo o a gonne in organza qualcosa che crei contrasto. E quindi via a gonne in tulle abbinate ad un paio di sneakers oppure a vestitini romantici abbinate ad un paio di slip on. Slip on, sneakers, sandali e ballerine sono le scarpe must have della stagione, ma non semplicemente colorate, bensì con stampe a cuoricini, a fiori oppure a pois: il trend della stagione dei vestiti da bambina le vuole inoltre brillanti, con glittex e lurex applicati sulle stampe. I colori della prossima stagione primavera estate 2016 sono molto vivaci ed intensi: si va dal rosa al giallo, dal turchese al blu, ma anche il bianco si è visto parecchio. Cotone, denim, pizzo, organza e cotone elasticizzato, i tessuti che vanno per la maggiore. Come per le scarpe, anche per gonne, giacche, vestitini e pantaloni, il nuovo trend sono le stampe: floreali, ma soprattutto golose, quindi spazio a fragole, a ciliegie ed ai gelati. Non mancano le righe ed i pois, soprattutto sui vestitini interi e sulle magliette.
Vediamo allora qualche capo in dettaglio: Benetton propone una carinissima minigonna blu con stampa a fiorellini rosa, da abbinare ad un collant colorato e ad un paio di sneakers in primavera o alle gambe nude ed ai sandali brillanti d’estate. La mattina in primavera fa ancora piuttosto fresco, quindi OVS propone un leggero piumino bianco a grandi pois colorati. L’impermeabile fa sempre comodo, anche d’estate e Kiabi lo propone di un bel colore rosa molto vivo con stampe a fiorellini bianchi e neri. Davvero molto trendy la camicia in cotone bianco a stampe con cuoricini rossi e blu che propone Du Pareil Au Meme: adatta sia da portare sotto un golfino nelle giornate fresche, ma anche da sola quando fa più caldo. Jeans in cotone elasticizzato con stampe a forma di gattini bianchi, vestitini interi a grandi righe bianche e blu e t-shirt molto colorate con stampe golose: per vestire le bimbe alla moda in questa primavera estate 2016, le mamme non hanno che l’imbarazzo della scelta.

Il corredino del tuo bebè

La nascita di un bambino è sempre un evento emozionante, anche dal punto di vista dei preparativi pre-parto. Acquistare, o ricevere, vestitini ed accessori per il suo primo utilizzo, è un momento di autentica gioia, ed allo stesso tempo una necessità impellente. A partire dal sesto mese di gravidanza, infatti, è opportuno iniziare a pensare al corredino del piccolo, dal necessaire per la culla al beauty case. Fra gli acquisti che caratterizzano il corredino, merita particolare importanza la scelta dell’abbigliamento, che deve rigorosamente essere di ottima qualità. La pelle dei bambini, infatti, è estremamente delicata, e va tutelata con l’utilizzo di tessuti freschi, come il cotone puro ed il lino (entrambi traspiranti e rispettosi della pelle), o tessuti di derivazione biologica, per evitare incresciose irritazioni cutanee ed allergie. Vediamo nello specifico quali capi scegliere, quali non possono mancare assolutamente, e la biancheria da prediligere.
neonati

Solitamente, nel cassetto del bebè ritroviamo la biancheria intima, ovvero le magliette ed i body in cotone, caldo cotone, o cotone dentro e lana fuori. Il loro utilizzo è necessario, in quanto garantisce una protezione basilare per il corpo del piccolo, sia in estate che in inverno. Della stessa categoria fanno parte i calzini in cotone, ideali in ogni periodo dell’anno, e quelli in lana anallergica, indicati soprattutto in inverno, per proteggere dal freddo i piedini del piccolo. Immancabili anche i cappellini, per preservare il capo; le bavette, da acquistare in abbondanza, visti i rigurgiti continui dei neonati; i pigiamini e l’accappatoio. Come da tradizione, nel corredino ritroviamo anche la camicina della fortuna, solitamente in seta, da far indossare al piccolo appena nato, sotto il body o la maglietta. A parte la biancheria intima, i capi che non possono mancare sono le tutine da neonato, o pagliaccetti, le magliette e le ghettine, i golfini, le copertine, ed il comodo eskimo in inverno. Le tutine, in base alla stagione della nascita, possono essere in cotone, filo di scozia, ciniglia o cotone felpato. Molto pratiche quelle con bottoncini alle gambe, per un’apertura facile, e per evitare di lasciare scoperte le spalle del piccolo. I golfini sono indicati per coprire il bambino durante gli spostamenti in ambiente esterno. Le copertine, in filo o lana anallergica, sono immancabili nel corredino, per avvolgere il bimbo quando si prende in braccio, e tutte le volte che si cambia ambiente.

Cosa scegliere tra seggiolino da tavolo o alzasedia.

I dilemmi, quando si parla di bambini e di accessori per neonati, sono tanti. Superate le prime tappe, arriva il momento delle prime pappe, e quindi del seggiolone.

A casa, oppure fuori, è meglio il seggiolino da tavolo oppure l’alzasedia? Qual è il più sicuro? E soprattutto: quale utilizzerete di più nel tempo?

Ne esistono alcuni che crescono insieme al vostro bambino, passando da seggiolone, poi sedia alta a infine sedia.

I pro e i contro sono tanti. Di sicurezza per l’alzasedia, specie se il vostro bambino ha la tendenza a “fuggire” mentre mangia, e di ingombro per il seggiolino. Inoltre, andando a cena fuori casa, può succedere che non siano compatibili con il piano del tavolo. Il consiglio comunque è di partire fin da subito, quando il piccolo inizia lo svezzamento e inizia a stare seduto da solo.

L’alzasedia.

L’alzasedia di solito viene utilizzato da bambini un po’ più grandicelli. Molto utile, specie quando si va a cena fuori. Infatti, spesso e volentieri, i tavoli dei ristoranti sono molto leggeri e applicando il peso di un seggiolino si rischiano pericolose impennate. Inoltre, sono adattabili alla maggior parte delle sedie. Risulta infatti essere comodissima e regolabile in altezza, su qualunque sedia.

Il seggiolino da tavolo.

E’ importante che abbia alcune caratteristiche, ovvero che sia richiudibile e portatile, per tutte le occasioni fuori casa. Fai però attenzione che sia adatto al peso e all’età del tuo bambino. Controlla i limiti di peso, prima di acquistarlo.

Se vuoi provare a risparmiare un po’, prova a dare un’occhiata ai siti specializzati che si occupano della vendita seggiolini da tavolo online.

Quali caratteristiche deve avere il seggiolino da tavolo.

E’ importante che abbia cinture di bloccaggio, un ripiano regolabile, un vassoio removibile e lavabile, perché il vostro bimbo si divertirà un mondo a lanciare cibo ovunque. Inoltre, che la seduta e lo schienale siano regolabili, una cintura di ritenuta, uno spartigambe e un’imbottitura lavabile.

E voi, cosa consigliate?

Il bagnetto, quando e come farlo.

Il bagnetto di un neonato è un momento molto importante, sia per il bimbo che per i genitori. Oltre alla ovvia funzione igienica, il vostro piccolo potrà rilassarsi, mentre mamma e papà entreranno in maggiore intimità con lui. Si tratta infatti di un momento quotidiano di coccole durante il quale il bambino rivivrà la sensazione di essere immerso nel liquido amniotico che lo ha accolto per nove mesi. I genitori invece potranno fargli sentire la loro vicinanza e tutto il loro amore.

Ci sono però alcune regole da tenere a mente, affinché tutto si svolga nel migliore dei modi.

Quando si può fare il primo bagnetto?

Anche nei primissimi giorni dopo la nascita. E’ consigliato aspettare la caduta dell’ultimo pezzetto di cordone ombelicale per evitare che si bagni tardando l’essiccamento. Prima di allora potrete lavarlo con una spugna morbida, imbevuta di acqua tiepida.

Che temperatura deve avere l’acqua?

La temperatura deve essere di 37°, simile a quella del corpo. Le nostre mamme la misuravano con il gomito, invece oggi ci sono a disposizione moderni termometri che vi permetteranno di misurarla alla perfezione. Infine, quando sarà pronta, sciogliete in acqua un detergente specifico. Anche la temperatura della stanza è importante, deve essere calda e confortevole.

Qual è l’ora migliore?

Il momento migliore è la sera, prima di cena. L’importante è che sia un momento gradevole, in cui anche la mamma è rilassata e non di fretta. Il consiglio è di farlo lontano dai pasti, per evitare che interferisca con la digestione. Inoltre, ricordate che il bagnetto ha un effetto rilassante che concilia il sonno del piccolo.

Cosa vi servirà.

E’ meglio utilizzare una vaschetta o una piccola bacinella, che consenta di immergere il bimbo fino alle spalle. Per il lavaggio non vi serviranno né spugne né manopole. Saranno sufficienti le vostre mani. Infine, procuratevi un accappatoio da bagnetto, per asciugare il vostro piccolo. Tamponatelo, senza strofinarlo.

Come lavarlo.

Tenetelo con un braccio e lavatelo con la mano libera. Una volta preparato l’occorrente, immergete il bambino in acqua, facendo passare il proprio braccio sinistro dietro le spalle del neonato e tenetelo per l’ascella. Il bimbo appoggerà la testa sul vostro avambraccio.

Quando sarà un po’ più grandino, attorno ai tre mesi, potrete utilizzare qualche giochino per farlo divertire.

La durata del bagnetto sarà a vostra discrezione, finché il bambino mostra di gradirlo. L’unica avvertenza è di controllare che l’acqua sia sempre della giusta temperatura.

Il vostro piccolo si divertirà durante il momento del bagnetto. Se invece al contrario, si mette a piangere o si irrigidisce, probabilmente significa che avverte qualche elemento di disagio, temperatura, schizzi o poca sicurezza da parte vostra. Trovate la causa e vedrete che con il tempo migliorerà.

Dopo il bagnetto.

Asciugatelo con cura con l’accappatoio da bagnetto, tamponando la pelle e facendo attenzione alle pieghe cutanee che non dovranno essere umide, perché possono irritarsi facilmente. Per asciugare le orecchie e altre parti delicate, usate un fazzoletto, da passare nel padiglione e non nel condotto. In inverno potrete appoggiare l’accappatoio da bagnetto qualche minuto sul termosifone, prima di avvolgerlo attorno al piccolo. Sarà una piacevole e calda coccola, per lui.

tutina-neonato

Usate la crema idratante solo se il vostro bambino ha la pelle molto secca, previo consulto con il pediatra che vi consiglierà il prodotto migliore.

Qualunque tipologia di pomata, anche quella da eritema da pannolino, va utilizzata solo su consiglio del pediatra. Se però volete fare un massaggio rilassante al vostro bambino potrete usare un po’ di olio di mandorle dolci.

Come far mangiare la verdura ai bambini

Far mangiare la verdura ai nostri bambini è sempre un’impresa da super mamme. Fortunatamente per i miei bambini io sono una super mamma che non solo ha super poteri ma si informa e si lascia aiutare da tutti i blog di cucina e abbigliamento bambini che danno molti spunti interessanti. La mia missione è rendere la verdura affascinante, stuzzicante, curiosa…così da entrare nei cibi preferiti dei bambini. Ho cominciato con una verdura “semplice”, dal sapore delicato e dalla consistenza morbidissima: i piselli. La mia idea era quella di abbinarli a qualcosa che i bambini amano, il pollo. Carne bianca, semplice e leggera da digerire è una delle carni che i bambini amano di più mangiare sopratutto se si crea una ricetta che non lo faccia diventare troppo secco . La mia ricetta prova ha visto lo sposalizio di questi due alimenti che hanno riscosso non poco successo. Ho cominciato marinando il bocconcini di petto di pollo con il latte, uno yogurt bianco magro e il sale e un cucchiaino di miele, anche dalla sera prima. Nel frattempo in una casseruola ho fatto soffriggere la cipolla tagliata a pezze piccolissimi, quasi tritata, con 2 cucchiaini di olio. Si aggiungono i piselli, vanno bene quelli surgelati, meglio naturalmente quelli freschi, ma ci adeguiamo ai tempi delle mamme che lavorano. Ho messo, una volta appassiti i piselli, i cubetti di prosciutto un bicchiere di brodo vegetale, bastano una carota, una zucchina e un pomodoro. Io non amo salate e pepare troppo per i bambini, ma per i grandi si ci più sbizzarrire. Una volta inteneriti i piselli si aggiungono i bocconcini di pollo nella stessa padella, aggiungete ancora un po di brodo se risulta troppo secco, e servite quando il pollo si colora. Ho servito il secondo in bei cocci bianchi e i miei figli hanno gradito molto…ringraziando Aliko Abbigliamento, il sito di abbigliamento bambine che con i suoi post su Facebook mi da sempre spunti nuovi, se provate fatemi sapere!!!

pollo-piselli-aliko